Chi siamo

Siamo un gruppo di persone che hanno a cuore il futuro del Lago di Garda. Ci siamo costituiti in associazione – circolo di Legambiente AMICI DEL GARDA – e abbiamo come primo obiettivo la redazione delle osservazioni al PAT di Lazise, approvato lo scorso 6 agosto 2009. Trovate il nostro Statuto nella sezione Documenti.

Se volete dire la vostra sul P.A.T.  di Lazise ma non solo, lasciate un commento sul nostro sito

Oppure scrivete all’Associazione per saperne di più: info@amicidelgarda.it

CONTATTI:

Associazione di Promozione Sociale

Amici del Garda

Via Gabbiola 64

37017 Lazise (Verona)

c.f. 90017580235

Presidente: Annalisa Mancini

5 comments

  1. MARCELLO MARCHESINI scrive:

    VERRò SICURAMENTE IL 6 OTTOBRE PER SAPERNE DI PIù SU QUELLO SCHIFO CHE STANNO FACENDO.

  2. roberto scrive:

    Bravi, Vi faccio i miei complimenti. Credo che si sentisse effettivamente il bisogno di una associazione di questo tipo. Bisogna impegnarsi in concreto per fermare lo scembio che stà letteralmente facendo morire il lago. Sono venuto a conoscenza della Vostra esistenza per caso, ma spero di sentir parlare di voi il più spesso possibile.

  3. paolo montresor scrive:

    grandi mi piace questa associazione o gruppo che si e formato. Io sono un ragazzo di lazise che gira il mondo d inverno, e lavoro la stagione qui come giocoliere ed animatore in feste mi piacerebbe fare qualcosa per il mio lago e se avete la possibilita di farmi organizzare qualche serata sul lungo lago o di farmi partecipe alle vostre attivita felicissimo.
    vi ringrazio e continuate cosi ciaooooo

  4. sergio.maggi scrive:

    una segnalazione:taglio abusivo del canneto nel villaggio turistico confinante con la Maraschina (a confine fra sirmione e peschiera dg.) Per ormeggiare le barche. Chiusura del passaggio a lago per parcheggiare più roulottes. E’ abuso.

  5. andreas scrive:

    SEGNALAZIONE: Parco termale Colà di Lazise
    Mi chiedo se tutte le persone che pagano pensando di entrare in questo ”paradiso” naturalistico sono al corrente di quanto segue:
    - il laghetto di balneazione viene trattato giornalmente con prodotti chimici (clorurati di vario genere)
    - di recente per la costruzione del ”giardino invernale” sono stati abusivamente abbattuti varie piante secolari (cedri,platani ecc..)
    - l’immondiziaio abusivo creato qualche anno fà nelle vicinanze del semaforo contiene centinaia di contenitori di prodotti chimici
    - il fossato che l’attività ”Parco termale Villa dei Cedri” utilizza per lo scarico delle acque, una volta torrente florido di varie specie di pesci e gamberi di acqua dolce, oggi è un corso di acqua calda (35°C circa) inquinato da prodotti chimici che oltre ad aver fatto morire flora e fauna lungo il suo corso, al termine finisce nel lago di Garda
    Personalmente, pur capendo che in un mondo ove i soldi fanno la differenze, stento a credere che a nessuno interessi quanto stà accadendo.
    Ho personalmente segnalato quanto sopra all’ufficio ambiente del comune di Lazise, ma nella risposta ho intuito che dovevo stare zitto in quanto il parco termale porta parecchi denari alle casse comunali.
    Non condivido e in più mi chiedo dove poi finiscono questi soldi, certamente non in favore della popolazione del comune di Lazise.
    E’ uno scempio fatto alla luce del sole in collaborazione tra chi ha il potere e chi ha i soldi per comperarlo!!!

Lascia un Commento

You must be logged in to post a comment.